Loader

Purceddhruzzi

2016-11-29
Purceddhruzzi - dolce natalizio salentino. Ecco la ricetta!Purceddhruzzi leccesi - dolce natalizio salentino. Ecco la ricetta!

Uno dei dolci natalizi tipici salentini sono i Purceddhruzzi!

Purceddhruzzi sono dei dolci di origine antichissima, riconducibili al tempo del Medioevo e che vengono preparati in prossimità delle feste natalizie in tutte le case salentine.

Il loro nome “purceddhruzzi” deriva dal fatto che la loro la forma ricorda di piccoli porcellini! 

Tradizione tarantina vuole che l’ultimo purceddhruzzo, venga mangiato il giorno di Sant’Antonio Abate, il 17 gennaio; perché questo Santo viene rappresentato con un porcellino a seguito.

Ma cosa sono i Purceddhruzzi? Ricordano anche gli struffoli napoletani e i truffoli siciliani. Sono delle piccole palline di pasta dolce, fritte e poi immerse nel miele e decorate con confettini colorati e pinoli.

Ogni Paese conserva le varianti per la preparazione: farina di grano duro o tenero, con o senza uova, con o senza lievito, lievito di birra o chimico per dolci o bicarbonato o ammoniaca per dolci, olio d’oliva o di semi o strutto o burro, vino o alcol o anice o brandy, miele o vincotto eccetera. Sembra che si parli di piatti completamente diversi! 🙂

In ogni caso…son davvero una specialità unica e deliziosa! 🙂

Ecco a voi la ricetta! 🙂

Ingredients

  • 1 kg di farina
  • q.b olio di oliva
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • q.b sale
  • un'arancia (o limone o mandarino)
  • 1 kg miele
  • q.b codette colorate o palline colorate o palline argentate
  • pinoli a piacere
  • cannella a piacere

Method

Step 1

Per preparare i Purceddhruzzi bisogna porre la farina a fontana su un tagliere, versare al centro l'olio extravergine d'oliva, un pizzico di sale e il vino bianco secco leggermente riscaldato.

Step 2

Impastare e lavorare a lungo con le mani fino a formare una palla: avvolgere in un panno e far riposare per circa due ore.

Step 3

Trascorso il tempo di riposo, riprendere l'impasto e ricavare dei cordoni di pasta del diametro di un centimetro da cui si ritagliare dei pezzi lunghi non più di due centimetri.

Step 4

Ogni pezzo di pasta viene appoggiato sul retro di una grattugia (anticamente veniva poggiato su un pettine da telaio) per imprimere una zigrinatura decorativa.

Step 5

I bocconcini vengono poi immersi in abbondante olio caldo precedentemente aromatizzato con le bucce di agrumi, e tirati fuori quando sono dorati e croccanti.

Step 6

Poi si ripongono su carta assorbente prima di immergerli nel miele scaldato a bagno-maria; si ritirano e si dispongono in terrine dove si effettua la guarnizione con codette colorate, pinoli, mandorle spellate e cannella in polvere.

Average Member Rating

(0 / 5)

0 5 0
Rate this recipe

0 people rated this recipe

Related Recipes:
  • Strozzapreti con fasolari - la cucina pugliese

    Strozzapreti con fasolari

  • Cavatelli carciofi e salsiccia - la cucina pugliese

    Cavatelli carciofi e salsiccia

  • Biscotti ripieni di marmellata - la cucina pugliese

    Biscotti ripieni di marmellata

  • Bruschette con Melanzane sott'olio - la cucina pugliese

    Bruschette con Melanzane sott’olio

  • Cicureddhe a minescia - la cucina pugliese

    Cicureddhe a minescia

Comments (2)

  1. posted by Valeria on Dicembre 7, 2018

    madooooooooooooooooooo corro a farli . Bellissime le tue pagine ti sto seguendo ovunque ^_^ complimenti davvero. nel frattempo ho anche salvato la tua pagina per ” studiarla” con calma. Grazie.

    • posted by lacucinapugliese on Dicembre 7, 2018

      Sei davvero gentilissima!! ^_^ Grazie mille e soprattutto grazie a te per essere qui! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Read more
error: Contenuto protetto da copyright !!