Peperati (o pupurati) pugliesi

2017-05-11
Average Member Rating

(0 / 5)

0 5 0
Rate this recipe

0 people rated this recipe

Related Recipes:
  • Taralli pugliesi - la cucina pugliese

    Taralli pugliesi

  • Carne di cavallo alla pignata - la cucina pugliese

    Carne di cavallo alla pignata

  • Muersi fritti - la cucina pugliese

    Muersi fritti

  • Torta Cookie - la cucina pugliese

    Torta Cookie

  • Torcinelli e patate al forno - la cucina pugliese

    Torcinelli e patate al forno

Uno dei biscotti tradizionali del foggiano (nello specifico della città di San Severo) sono i Peperati!

La storia di questo dolce si costruisce attraverso i ricordi e le tradizioni del passato, quando le famiglie della provincia di Foggia non possedevano nulla. Infatti, il “pup’rat” rappresenta una delle massime espressioni di povertà e, al tempo stesso, una delle massime espressioni di inventiva ed originalità pugliesi. 

Vengono realizzati tradizionalmente per la commemorazione dei santi e dei morti e sono a base di farina, zucchero, mosto cotto, mandorle, cacao e spezie (cannella e chiodi di garofano).

Ecco a voi la ricetta dei Peperati! 🙂

 

N.B: Conservateli in contenitori o sacchetti di plastica anche per una settimana.

Consiglio per colazione, con latte o tè o da mangiare per merenda. Sono davvero gustosi! 🙂

Ingredients

  • 1 kg di farina
  • 150 gr di cacao amaro
  • 350 gr di zucchero
  • 1 uovo
  • 1 bustina di cannella
  • ½ bustina di chiodi di Garofano in polvere
  • 1 bustina di vanillina
  • 2 bustine di lievito per dolci
  • 125 gr mandorle
  • 100 gr cioccolato fondente
  • 100 ml olio extravergine d'oliva
  • 250 ml latte
  • 1 bicchiere di mosto cotto d’uva

Method

Step 1

Tritate il cioccolato fondente o tagliatelo a pezzetti con un coltello. Tritate le mandorle.

Step 2

Su un tagliere di legno, versate la farina a fontana, zucchero e il cacao, mescolate gli ingredienti e formate una larga corona praticando al centro un buco e aggiungete gli altri ingredienti: cannella, chiodi di garofano, vanillina, uovo, olio extravergine, mandorle, cioccolato fondente e incominciate a mescolare impastando gli ingredienti.

Step 3

Piano piano aggiungete il latte e lavorate, le bustine di lievito e infine il mosto cotto d’uva. Impastate l’impasto fino a renderlo un composto sodo.

Step 4

Incominciate a tagliare delle strisce, che impasterete ancora, per poi creare dei rotolini, e formerete dei taralli. Disponeteli in teglia su carta forno.

Step 5

Per creare dei biscotti, tagliate sempre un pezzo dall’impasto e stendetelo con il mattarello (spessore 1 cm) e tagliate delle strisce in verticale e poi in obliquo per formare dei biscotti a forma di rombo, disponeteli sempre in teglia su carta forno.

Step 6

Forno preriscaldato a 180° : 13 minuti per i taralli e 10 minuti i biscotti.

Step 7

Potrebbe sembrare che non siano cotti, quando li andrete a togliere dal forno, ma una volta raffreddati, vi accorgerete che sono croccanti all’esterno e morbidi all’interno.

Comments (2)

  1. posted by Roberta on marzo 23, 2018

    Ciao, sono di Milano e mi chiedevo se qualcuno sapesse indicarmi dove poter trovare il mosto cotto che pare introvabile da queste parti.
    Grazieee

    • posted by lacucinapugliese on marzo 26, 2018

      Salve e mi scusi per il ritardo di risposta.
      Il vincotto può trovarlo in negozi di specialità pugliesi ma, se vuole, può cercare e acquistare direttamente su negozi on line su internet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Read more
error: Contenuto protetto da copyright !!