Loader

Il pasticciotto leccese

2016-02-25
Il pasticciotto leccese - uno dei simboli del salento!Il pasticciotto - uno dei simboli del salento!
  • Servings : 15 pasticciotti

Il pasticciotto leccese è il simbolo del Salento!

Sono dolcetti profumati che sembrano racchiudere tutto il colore e il calore del sole salentino.

Il suo gusto…il suo profumo è una bontà assoluta! Se siete stati in vacanza in puglia avrete notato che la colazione tipica non prevede la classica brioches ma un dolce goloso e profumato, da mangiare rigorosamente caldo: il pasticciotto

E’ uno scrigno di pasta frolla che racchiude un’anima di crema pasticcera. Realizzato con lo strutto, non è certamente un dolce leggero ma davvero gustosissimo, friabile e da assaggiare. Inoltre, come accade per ogni ricetta della tradizione, ne esistono molte versioni.

Noi prepariamo la ricetta originale! 🙂 Per realizzarlo servono ingredienti semplici ma di ottima qualità e soprattutto è fondamentale seguire attentamente tutte le fasi della ricetta per far sì che venga bene e con la classica consistenza della frolla che lo contraddistingue.

E allora…siete pronti a preparare il pasticciotto leccese? Ecco qui la ricetta con gli ingredienti e la preparazione… 🙂

Ingredients

  • PER LA PASTA FROLLA:
  • 500 gr farina
  • 4 tuorli d'uovo
  • 250 gr di strutto
  • scorza grattugiata di mezzo limone
  • 250 gr di zucchero
  • una bacca di vaniglia (o essenza di vaniglia)
  • 1 pizzico di sale
  • PER LA CREMA PASTICCERA:
  • 1 lt di latte
  • 320 gr di zucchero
  • 180 gr di farina
  • 6 tuorli
  • 1 baccello di vaniglia
  • IN AGGIUNTA AL RIPIENO:
  • q.b amarene sciroppate

Method

Step 1

Per realizzare i Pasticciotti, iniziate preparando la CREMA PASTICCERA: fate scaldare il latte a fuoco basso con la bacca di vaniglia aperta. Intanto sbattete bene i tuorli con lo zucchero e unite la farina setacciata, quindi aggiungete questo composto al latte e mescolate sempre a fuoco basso con una frusta. Fate addensare la crema e fatela raffreddare in frigorifero con un foglio di pellicola a contatto.

Step 2

Preparate intanto la PASTA FROLLA: Mescolate in un contenitore zucchero e strutto (c’è chi utilizza il burro, ma la ricetta tradizionale prevede lo strutto di maiale) e amalgamate insieme il tutto.

Step 3

Aggiungete quindi prima le uova e poi la farina, in seguito una bacca di vaniglia e la scorza grattugiata di limone. Impastate prestando attenzione a non montare la frolla.

Step 4

Quando l’impasto della pasta frolla è pronto, bisogna coprire il contenitore con una pellicola e lasciare per almeno un’ora l’impasto nel frigorifero.

Step 5

Trascorso il tempo di riposo della frolla, stendetela su di una spianatoia infarinata, con l'aiuto di un matterello, in modo che abbia uno spessore di circa mezzo cm. Foderate tutti gli stampini, già imburrati e infarinati con la frolla.

Step 6

Inserite all'interno di ogni stampino 2 cucchiaini di crema e se la gradite un'amarena .

Step 7

Ricoprite la formina con la pasta frolla avanzata e tagliate la pasta eccedente in modo che i bordi siano ben squadrati.

Step 8

Lasciateli in frigo per circa un’ora, spennellate la parte superiore con dell’uovo sbattuto e infornateli per circa 10 minuti a 220° in un forno preriscaldato.

Step 9

Quando i pasticciotti saranno ben dorati sfornateli, fateli raffreddare e gustateli ancora caldi!

Average Member Rating

(0 / 5)

0 5 0
Rate this recipe

0 people rated this recipe

Related Recipes:
  • Tartufi di pandoro al cioccolato e arancia - la cucina pugliese

    Tartufi di pandoro al cioccolato e arancia

  • Polpo in umido con patate - la cucina pugliese

    Polpo in umido con patate

  • Tubettini con le cozze - la cucina pugliese

    Tubettini con le cozze

  • Crudo di calamaretti - la cucina pugliese

    Crudo di calamaretti

  • Uva sotto spirito - la cucina pugliese

    Uva sotto spirito

Comments (22)

  1. posted by Manuela on luglio 1, 2018

    Cercavo la ricetta da tanto tempo,quando vengo in Puglia è la mia colazione con un caffè in ghiaccio …ecco perché ritorno sempre con un paio di chili in più…li volevo rifare anche a casa ,grazie mille!

    • posted by lacucinapugliese on luglio 1, 2018

      Sono contenta ^_^ mi fa davvero piacere 🙂

  2. posted by Fra on gennaio 14, 2019

    Ne vado pazza
    Il mio collega li porta sempre quando va in Puglia

  3. posted by Giorgia on gennaio 14, 2019

    Accidenti, ora che ho trovato questa ricetta, la dieta post vacanze dovrà prendersi un momento di pausa !
    Però temo che sostituirò lo strutto con il burro…

  4. posted by deborah on gennaio 14, 2019

    Deve essere una vera bomba calorica,, ma dalla foto e dagli ingredienti deve essere molto buono, da provare. Mi sembra anche semplice la ricetta.

  5. posted by Flabulous Way on gennaio 14, 2019

    Deve essere delizioso appena ho tempo provo la tua ricetta, mi piace creare dolci!

  6. posted by Sabrina Balugani on gennaio 14, 2019

    A quest’ora e con la fame che tengo me ne sbafferei un paio anche se non sono leggeri come descrivi tu ma sicuramente appetitosi. Devo provare a farli.

  7. posted by Danila on gennaio 14, 2019

    Dev’essere buonissimo, sto iniziando da poco a dilettarmi in cucina. Questa ricetta mi piace molto. La proverò, vediamo che ne esce!

  8. posted by claudia on gennaio 14, 2019

    Sembra davvero buonissimo!!! Mi piace tanto assaggiare i piatti tipici!

  9. posted by Erika Cammarata on gennaio 14, 2019

    Grazie per la ricetta così dettagliata. La giro a mia nonna che è lei la pasticcera di casa. Sembra un po’ pesantuccia come ingredienti, ma una corsetta e si smaltisce tutto.

  10. posted by Barbara Togni on gennaio 14, 2019

    una delizia! proverò a farlao in casa ma non saràai come quello Delle pasticcerie salentine

  11. posted by sheila s, atrendyexperience on gennaio 14, 2019

    davvero interessante questa ricetta anche se sembra un po’ complicata per le mie abilità in cucina

  12. posted by Serena - Faccio Come Mi Pare on gennaio 14, 2019

    Ammazza che buono. Io sono sfigata perche’ son stata in Puglia ma non l’ho visto!

  13. posted by anna di on gennaio 15, 2019

    Sai che non lo conoscevo il pasticciotto? dalla ricetta e dalla foto mi incuriosice molto, mi sa che non è un piatto da mangiare in estate prima di andare in acqua, gisuto? a parte gli scherzi, grazie per avermi presentato questo piatto leccese

  14. posted by Zelda on gennaio 15, 2019

    Ho sempre adorato i pasticciotti leccesi , sono una chicca buonissima della pasticceria salentina.

  15. posted by sofia on gennaio 15, 2019

    Oh mamma quanto sono buoni. Ne ho mangiati tantissimi quando sono stata la scorsa estate a Lecce. Tornerei solo per quelli (oltre che per il mare ecco)

  16. posted by Veronica Nicky Tacco12 on gennaio 15, 2019

    Mammamia che fame! Poi a leggere la tua ricetta proprio ora in orario di pasto eheheh cmq avevo provato un pasticciotto siciliano tempo fa, questo pure ottimo

  17. posted by Monica on gennaio 15, 2019

    Adoro il pasticciotto!!! Non penso però di riuscirlo a fare in casa, dovrò tornare in Salento!

  18. posted by Maddalena on gennaio 15, 2019

    Quando siamo andati in puglia era il nostro punto fermo a colazione ! Gustosissimi !

  19. posted by wineandfoodotour on gennaio 16, 2019

    non conoscevo questa ricette, purtroppo non conosco nessuno di pugliese proverò a farla da me speriamo mi riescsa

  20. posted by giorgia on gennaio 16, 2019

    mamma mia questo dolce è davvero una bomba super golosa….. ne mangerei uno proprio in questo momento

  21. posted by MARTINA BRESSAN on gennaio 16, 2019

    Già dalla prima foto in alto mi avevi conquistata. Sembra davvero davvero buono. Io amo la cucina pugliese, questo dolce però credo di non averlo mai assaggiato. Hai fatto bene a mettere la ricetta così posso provare a cimentarmi una delle prossime domeniche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Read more
error: Contenuto protetto da copyright !!