Ciliegia Ferrovia di Turi

By : | Commenti disabilitati su Ciliegia Ferrovia di Turi | On : maggio 25, 2017 | Category : Ciliegia Ferrovia di Turi

Ciliegia Ferrovia di Turi - la cucina pugliese

Tra le specialità agroalimentari della Puglia c’è la Ciliegia Ferrovia!

La Ciliegia Ferrovia è una varietà di ciliegia originaria della zona a Sud di Bari, ma ormai largamente coltivata in tutta Italia.

L’albero della varietà Ferrovia ha fioritura e maturazione entrambe tardive e il periodo di massima raccolta è all’inizio di giugno. I frutti hanno una tipica forma a cuore; la buccia è di colore rosso vivo, mentre la polpa è soda e dolce.

Per le sue caratteristiche è diventata quasi l’unica qualità presente attualmente nella zona.

Ciliegia Ferrovia - la cucina pugliese

˙·٠•●♥ Ƹ̵̡Ӝ̵̨̄Ʒ ♥●•٠·˙

Vi chiederete il perché del curioso appellativo “Ferrovia”!

L’ipotesi più accreditata sull’origine del nome è che la varietà era una tra le più resistenti e permetteva di essere trasportata in treno per approdare a mercati lontani.

Le prime notizie della Ciliegia Ferrovia si hanno nel 1935.

Il primo albero nacque da un nocciolo di ciliegie vicino ad un casello ferroviario delle Ferrovie Sud-Est a circa 900 metri dalla periferia di Sammichele di Bari.

Gli abitanti di questo paese la chiamarono “Ferrovì” perché l’albero era nato a pochi metri dai binari, lungo il carraio che porta alla Masseria Sciuscio.

Per alcuni anni l’albero fu curato dal casellante ferroviario dell’epoca Rocco Giorgio. Successivamente si è diffusa sul territorio del sud-est barese fino ad arrivare ad essere la principale cultivar di Turi e Conversano, entrambi paesi limitrofi che vantano una delle maggiori produzioni in Italia.

Il suo sapore è intenso tanto da renderla la preferita per la distribuzione alimentare.

È possibile mantenerla fresca per parecchi giorni (7 giorni circa) e quindi viene esportata in tutta l’Europa tramite camion frigoriferi.

˙·٠•●♥ Ƹ̵̡Ӝ̵̨̄Ʒ ♥●•٠·˙

La Ciliegia Ferrovia ha trasformato l’economia del paese favorendo anche il consumo locale del frutto fresco che, in passato, era adoperato soprattutto per la preparazione di conserve e di frutta candita.

L’incremento delle coltivazioni della ciliegia ferrovia ha provocato un mutamento del paesaggio naturale, spodestando quasi completamente la coltivazione del mandorlo, in precedenza tra le principali attività dell’economia agricola turese.

Ha inoltre consentito, essendo la ciliegia ferrovia molto resistente ai trasporti su lunghe distanze, un’attività di esportazione ad ampio raggio del frutto.

˙·٠•●♥ Ƹ̵̡Ӝ̵̨̄Ʒ ♥●•٠·˙

USO

Si consumano prevalentemente al naturale o aggiunte alle macedonie, gelati e budini.

Ideale per piccoli spuntini con poche calorie.

Sono ideali per la preparazioni di dolci al cucchiaio e crostate. Nelle preparazioni salate le ciliegie vengono talora  accompagnate alla selvaggina.

Vengono inoltre utilizzate per marmellate, sciroppi e liquori come il maraschino o cherry.

˙·٠•●♥ Ƹ̵̡Ӝ̵̨̄Ʒ ♥●•٠·˙

 

Ciliegia - la cucina pugliese

VALORI NUTRIZIONALI E PROPRIETA’

Le ciliegie sono povere di calorie.

Possiedono notevoli impieghi terapeutici, perchè proteggono il cuore e hanno effetti antidolorifici grazie a dei sali che avrebbero la stessa azione antidolorifica dell’aspirina (senza effetti collaterali).

Le ciliegie sono anche utili alla riduzione dell’ipertensione, nel facilitare le funzioni intestinali e nel favorire la diuresi.

La ciliegia è ricca di tannino e sali minerali come il calcio, il fosforo, il potassio e il ferro e contiene molte vitamine soprattutto del gruppo A e C.

Tali caratteristiche rendono questo frutto un alimento ottimo per qualsiasi dieta.

Aiutano l’abbronzatura della pelle e ne prevengono l’invecchiamento!

 

 

Share This Post!
Read more
error: Contenuto protetto da copyright !!